Archivi per il mese di: ottobre, 2012

ripeti in piedi quelle cose
che di un corpo fan l’idea
mentre torni sulle scale
dove sai che non ci sono
in un libro che hai ripreso
perchè ieri ti riempiva

Annunci

natale in doppia fila e gli altri ostili
la tombola e poi si è fatti per danzare

un tango stropicciato ad ogni festa
come tristezza che si balla coi ritagli

come scoprire di star male
nonostante il bello ad accadere