L’affollamento il più grande rischio di attaccarsi ai vivi, questo non é amore ma ricevere messaggi da una mano che scrive di te, é riservarsi un posto senza avere prenotato a uno spettacolo dove assisto escludendomi. Ci sono amori, ma anche attrazioni che sono solo magnetismo o solo scrittura da una distanza interminabile

Come istanti che riflettono tutto il vuoto e il pieno della carta, tutti i tentativi vani di rimanere intero ad asciugarti e questo bussare alla tua porta sapere che non ê mio questo spalancarsi ,perché tu non appartenevi soltanto, in qualche punto: coincidevi. Cosa è scrivere se non passare sopra le confessioni, se non transitare al volo su qualcosa che dentro resiste anche le mie parole danno le spalle, le righe si guardano in giro, il più grande pregio di una penna é quello di essere insaputa o come la tua lingua: vorace di umori sempre in fila. Poi lo sai che mi fa senso chi alza la mano dal foglio, chi perde lo slancio, ma questo é un problema che ancora non conosci il desiderio lo esaurisci in un fiato e lo rigetti nell’aria poco dopo

Annunci